Tutti quanti possiamo creare dei veri e propri cadeaux d’artista!

Siete stati invitati ad una cena o ad un evento speciale?

Spesso il dilemma più grande è cosa regalare di veramente originale ai nostri amici o in generale alle persone care, senza scadere nel banale o nel già visto.

E se pensassimo di cominciare dall’esterno?

Si proprio così!

Scegliere un bel modo di impacchettare un dono può addirittura trasformare un cadeaux apparentemente usuale in qualcosa di assolutamente speciale.

Non ne siete convinti e ne volete la prova?

Eccovi accontentati…..

Quante volte il primo pensiero è stato quello di portare una buona bottiglia di spumante o champagne ad una cena formale o semplicemente tra amici?

Troppo banale? Persino scontato?

Dopo aver visto la nostra proposta?

L’idea è quella di rivestire l’intera bottiglia con tanti nastri di grandezza e colori diversi fino ad ottenere questa meravigliosa creazione che, una volta terminato il delizioso contenuto,  potrà essere trasformata  in uno splendido vaso per un unico, preziosissimo fiore.

A proposito di fiori…

Quante volte ci sarà capitato di ritenere che una pianta, magari fiorita, sia il regalo più appropriato per talune occasioni?

Ecco la nostra idea:

Prendete diversi fogli di carta velina, noi ne abbiamo utilizzati ben 8, e servendoci di un paio di forbici con le lame dentellate abbiamo tagliato, su ciascuno di essi, una frangia lunga circa 10 cm.

Dopo averci ricoperto il vaso, non sempre bellissimo e molto spesso in plastica, leghiamo tutti fogli con dell’altra carta velina sempre “operata” fino a dar vita ad un autentico nastro che noi abbiamo scelto di  colore diverso.

Che ne dite? Un’autentica meraviglia che vi consentirà di fare non solo una splendida impressione, ma anche in grado di fare di voi degli ospiti indimenticabili.

Volete che vi mostriamo altre idee?

Come quella che vi consentirà di regalare delle semplici caramelle, ma di renderle assolutamente ricche di fascino?

Biglietti di auguri incredibilmente speciali? O pacchi tanto belli da non avere il coraggio di aprirli? Sacchettini floreali coloratissimi?

Bene, per riceverli vi basterà richiederci immagini e spiegazioni lasciando un commento al nostro articolo.

Non mancate, ne rimarrete assolutamente conquistati.

Alla prossima idea.

Home Space Relooking.

 

 

Annunci

Oggi esce About Home. Abbiamo stabilito un filo diretto…..con ognuno di voi!

La rivista About Home, a partire dal mese di Luglio, avrà una nuova rubrica ideata e creata per venire incontro alle vostre esigenze, ai vostri bisogni, per elargirvi i consigli di cui avete bisogno quasi in tempo reale.

In realtà però il fil rouge sarà anche tra di voi: perché alle vostre domande non risponderemo solo noi, ma anche i nostri lettori con le loro personalissime soluzioni.

Siete curiosi di sapere qual’è stato l’argomento di apertura?

Eccovi allora cosa ci aveva scritto la Sig.ra Lucia.

“ Posseggo tante tovaglie completamente bianche, ad alcune di queste vorrei dare un po’ di colore, come posso fare?

Annotazione importantissima: non so tenere l’ago in mano o quasi, quindi non consigliatemi di ricamarle… “

Subito ci è balzata alla mente una soluzione intelligente per decorare i tessuti pur non sapendo cucire o ricamare. Utilizzeremo un computer con uno scanner in modo da riprodurre le  immagini, i disegni, ma anche le foto su della carta trasferibile apposita per tessuti.

Ed ecco il risultato prospettato alla nostra fedele lettrice

 

Bello vero? Fantastico, diremmo meglio.

Alla nostra amica, subito entusiasta di ciò che poteva realizzare, ma soprattutto curiosa di come sarebbe riuscita a farlo, abbiamo inviato il nostro progetto spiegato passo passo in modo da renderle le cose il più semplici possibili.

Vediamo quindi nel dettaglio di che cosa aveva bisogno:

– carta trasferibile su tessuto per stampante a getto d’inchiostro;

– stampante a colori a getto d’inchiostro;

– tessuto di cotone bianco o in tinta chiara (in questo caso la tovaglia della nostra amica Lucia);

– panno o tessuto molto resistente che servirà per proteggere la superficie dove andremo a stirare;

– pinzetta

– modelli da trasferire

– forbici

Ora procediamo:

Passo 1

 

per realizzare questa composizione, che una volta terminata darà l’illusione di un vero e proprio ricamo, incollate su di un foglio bianco, l’immagine, la foto o il motivo, ma anche iniziali o lettere, che intendete riprodurre, quindi scannerizzate quanto ottenuto.

 

Passo 2

Inserite il foglio di carta trasferibile per tessuti (Clairefontaine è di ottima qualità), all’interno della stampante.

Procedete quindi alla stampa.

Attenzione, se avete scannerizzato del tessuto, dovrete poi capovolgerlo, con un semplicissimo programma di grafica, affinché  non risulti al contrario.

Moltiplicare la banda di carta per tessuto tante volte quante sono necessarie per ottenere la lunghezza finale desiderata.

Passo 3

Tagliare ciascuno dei motivi stampati lasciando un bordo di 2 mm intorno.

 

Pre-riscaldare il ferro da stiro al massimo.

 

Disporre il tessuto su cui imprimere le immagini, su di un piano da lavoro perfettamente steso, protetto da un panno molto resistente.

 

Posizionare il primo modello da trasferire a faccia in giù sul tessuto secondo la posizione desiderata.

 

Passare il ferro ad alta temperatura per 30 secondi spostandolo lentamente e costantemente.

 

Attendere  ulteriori 30 secondi prima di rimuovere la carta trasferibile con una pinzetta per le ciglia cominciando da un angolo.

 

Ripetere l’operazione per ciascuno dei motivi che faranno parte della composizione.

 

Come tocco finale, se ne siete capaci, altrimenti il risultato sarà perfetto lo stesso, ricamate, utilizzando semplicemente il punto in avanti, alcuni particolari, noi in questo caso abbiamo scelto  il fumo e le anse delle tazze in modo da dare rilievo al semplice tratto nero.

 

Tutto qua. Semplice vero?

 

Ecco l’ultimo consiglio: per coloro che non posseggono uno scanner o un computer, è possibile utilizzare la stessa carta trasferibile per tessuti, con una fotocopiatrice a colori . Fare un test per essere sicuri di fotocopiare il lato trasferibile della carta, è raccomandato.

 

Per i lavaggi:  a 30° con un lavaggio specifico per colorati e preferibilmente al rovescio.

 

Questa è stato il nostro suggerimento, completo di foto, che dobbiamo riconoscere, la nostra amica ha apprezzato moltissimo.

 

Voi ne avete  altri da darle o da darci?

 

Saremmo ben lieti di pubblicarli…

HSR rimane a vostra disposizione anche per rispondere alle vostre domande, cercando di trovare la soluzione più adatta alle vostre esigenze, volendo quindi  tenere unito il filo diretto che da questo mese abbiamo instaurato!

E naturalmente, se anche voi non volete perdere questi semplici, ma preziosi consigli, insieme all’arte (daremo l’addio al grandissimo maestro Lucian Freud), al recupero e decoupage luminoso, ma anche tante dritte su come costruire, tutti da soli, tanti giochi da spiaggia per i vostri bambini, e perché no sapere qualcosa di più sui mobili eco-sostenibili al 100% che tanto sono in voga in America e non solo, abbonatevi alla nostra rivista con un semplice click:

Abbonamento Rivista About Home 

e con meno di 60 centesimi al mese entrerete a far parte di un nuovo modo di concepire la casa ed il design.

Ve ne anticipiamo la copertina …

About Home Luglio 2011

 E naturalmente alla prossima idea.

Home Space Relooking

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le piante grasse sono la tua passione? Anche la nostra!

Le piante ed i fiori possono rendere la nostra casa veramente speciale!

E questo noi e voi amici di HSR lo sappiamo benissimo, ma talvolta possono venirci in soccorso in modo originale ed insolito.

Questa volta ci siamo occupati di un autentico must: le PIANTE GRASSE.

Cominciamo allora con quella che potrebbe essere la modalità più canonica di mostrarle e cioè appoggiate sopra ad un bel tavolinetto ….

Ma ne siamo davvero sicuri?

 

Meravigliosa l’idea di appoggiare tanti vasi contenenti tante specie diverse, ma che bello decorare i tavoli con altrettante rigogliose  piante …

Ma voi pensate di non avere proprio il pollice verde, o non avete il tempo necessario per prendervi cura di loro?

Nessun problema, non è detto che dobbiate rinunciare ad avere queste autentici splendori…

Pronti? Ecco la nostra prima proposta.

Così apparirà lo stesso tavolinetto soltanto con le nostre personalissime “sedum compressum”.

Fantastico vero?

E vi assicuriamo che realizzarlo è un vero e proprio gioco da ragazzi….

Per non parlare poi del fatto che con la stessa tecnica si potrà personalizzare tutto ciò che ci viene in mente compreso un portagioie che altrimenti sarebbe apparso decisamente anonimo.

Ma naturalmente le nostre idee non finiscono qui…

Con tecniche diverse, le succulente potranno veramente “invadere” le nostre stanze.

Che ne dite di come abbiamo ridato vita ad un vecchio vassoio per servire il tè o il caffè?

O di come abbiamo deciso di  creare un vaso porta fiori veramente, ma veramente originale…

Se amate ricamare, che aspettate a realizzare  questo splendore?

In realtà si tratta di un modo insolito, ma di grande effetto, per personalizzare una porta che di solito rimane sempre aperta o un’ampia finestra che illumina un’intera stanza e che quindi ha quasi sempre le tende raccolte…

La nostra creazione, in ogni caso, risulterà piacevole anche quando non conterrà alcun fiore reciso perché perennemente adornata da un’altra singolare idea botanica.

Infine, è opinione comune che il giardinaggio, o in piccolo, la cura delle piante, possa essere un hobby veramente molto rilassante…

Come non essere d’accordo con questa visione delle cose!

Insomma, con un po’ di fantasia avete ben compreso che creare un vero e proprio orto botanico all’interno delle mura domestiche non è poi un sogno così irrealizzabile e naturalmente non esitate a richiederci le istruzioni passo passo per realizzarlo facilmente.

Alla prossima idea.

Home Space Relooking

5 capi di abbigliamento troppo semplici? Ecco a voi il nuovo guardaroba primavera estate…

1 maglietta impersonale + 1 bermuda a righe + 1 gonna troppo lunga + 1 ampia camicia in jeans + 1 borsa da mare in paglia = 1 un nuovo guardaroba tutto nuovo.

 

O in altre parole:

Chi di noi non ha a casa questi semplicissimi capi di abbigliamento?

Magari però non li indossiamo molto spesso perché  un po’ fuori moda o decisamente troppo semplici…..

Allora, che fare?

Ecco dei consigli pratici e davvero alla portata di tutti per ricreare, proprio grazie al loro aiuto, un guardaroba estivo perfetto sia per la città che per le vacanze.  

Da dove vogliamo cominciare?

Dalla borsa mare e dai bermuda in perfetto stile marinaro, naturalmente!

Visto che la gonna era decisamente troppo lunga perché non utilizzarla per fare le bordure e foderare la borsa?

Dalla camicia invece possiamo prendere le tasche ed i piccoli elementi per i motivi floreali.

E per trasformare un normalissimo bermuda in un bermuda chic?

Della camicia utilizzeremo le cuciture per realizzare i passanti da appuntare incrociati, mentre la parte alta delle maniche sarà perfetta per il risvolto dei pantaloni.

Ancora una parte eccedente di tessuto della nostra gonna extra long la utilizzeremo per creare la cintura che, con i bottoni in tinta, completeranno l’opera, illuminando di nuova luce l’intero,  nuovissimo capo di abbigliamento creato.

Facile vero? Proseguiamo allora spediti verso le altre creazioni…….

La gonna da cui abbiamo già tanto attinto si trasforma con poche mosse in un elegantissimo abito a balze…

Come? Dopo aver eliminato la cintura, il girovita si trasformerà  in una scollatura dritta e realizzando delle pieghe all’altezza del corpetto grazie ad una piccola cintura da appuntare sia sul davanti che sul dietro, l’abito comincerà a prendere forma come per magia.

Il jeans dell’ampia camicia ci servirà anche per realizzare le bretelle e la bordura da applicare sul decolleté.

Ancora dalla camicia e dai bermuda, che erano un po’ troppo lunghi, possiamo attingere per rimodernare ed abbellire allo stesso tempo un cappello di paglia che perfettamente s’intona alla nostra borsa ormai rinnovata….

Con la camicia allora realizziamo una fascia dell’altezza di circa 5 centimetri, mentre con il tessuto a righe marinare possiamo creare una semplice coccarda da enfatizzare con un fiorellino in pizzo ed alcuni pezzetti di cuciture sempre estrapolati dalla chemise in jeans….

Che ne dite? Assolutamente fantastico!

Ed ora forse, il nostro pezzo forte….. 

….. la maglietta dall’aspetto un po’ troppo maschile e con le maniche decisamente lunghe può acquistare una nuova vita semplicemente utilizzando ciò che rimane della nostra consueta camicia jeans e dai bermuda: 

 il colletto e l’abbottonatura sembrano essere stati isolati appositamente per accorciare in modo morbido le maniche e per dare un “contegno” alla scollatura rotonda, e giusto per completare l’opera, perché non creare un delizioso fiocchetto per decorare e rendere spiritosa la nostra ormai nuova T-shirt?

Che altro aggiungere?

Alla prossima idea….

Home Space Relooking

 

 

 

 

 

 

 

Volete un antipasto fresco e colorato? Ecco la proposta di HSR …. naturalmente very easy!

Qualche ingrediente, un po’ di tempo ed il successo è assicurato. Che talento in cucina!

Come ormai sapete bene, le nostre proposte culinarie hanno delle caratteristiche ben precise…

Sono innanzitutto deliziose, facili facili e veloci da realizzare ….

E poi naturalmente tanto belle da poterle mangiare anche con gli occhi.

Decidete se considerare questa autentica meraviglia un antipasto o piuttosto un piatto unico.

In ogni caso le materie prime sono nel pieno rispetto delle regole della dieta mediterranea, i tempi di preparazione molto ridotti, gli ingredienti oltre che di grande qualità anche di estrema bontà, ed infine il piatto è realizzabile in sole 4 mosse…

Partiamo subito con gli ingredienti:

Dosi per 6 persone

Preparazione: 15 minuti

Cottura: 15 minuti

– 6 piccoli pomodori

– 120 gr. di formaggio

– 250 gr. di pasta sfoglia surgelata;

– 1 piccolo ramoscello di rosmarino;

– 4 cucchiaini da caffè di olio d’oliva

– sale e pepe macinato fresco

Ed ora con la preparazione:

Passo 1

Lasciate scongelare la pasta sfoglia a temperatura ambiente e quindi stendetela con l’aiuto di un mattarello sino a quando non avrà raggiunto lo spessore di 3 mm.

Lavate i pomodori ed il rosmarino. 

Passo 2

Preriscaldate il forno a 210°.

Dividete la pasta in 6 parti e tagliate a fettine sottili i pomodori.

Passo 3

Sminuzzate il rosmarino e tagliate anche in questo caso finemente il formaggio che preferite, meglio se mediamente stagionato.

ed infine il passo 4

A questo punto non ci rimane che posizionare su ciascun rettangolo di pasta sfoglia le fette di pomodoro.

Aggiungete il formaggio ed il rosmarino.

Condite con olio di oliva, sale, pepe ed infornate.

 

Un nostro consiglio?

Servite le tartine al naturale come uscite dal forno o accompagnate da croccanti foglioline di rucola.

Per un sapore nettamente più deciso potrete utilizzare un formaggio più stagionato o piccante.

 

Tutto qui.

 

Naturalmente, potranno essere gustate calde oppure saranno deliziose anche qualche ora dopo, quando si saranno raffreddate….

Perfette per dare il via ad un gustoso pranzetto, ma perché no come sfizioso aperitivo da accompagnare ad un vino bianco da servire ghiacciato, anche con le bollicine se preferite….

E per merenda? Semplicemente prefette anche per i vostri bambini ed i loro amici.

Non ci resta allora, prima di deliziare le nostre papille gustative,  che iniziare a mangiarle proprio con gli occhi.

Buon appetito allora e…

….  appuntamento alla nostra prossima ricetta, sempre all’insegna del gusto, della semplicità di realizzazione e della bontà degli ingredienti.

Home Space Relooking

Autentiche porcellane fatte a mano? Con HSR si può! E a farle sarete proprio voi. Scoprite come….

Una tecnica alla portata di tutti per creare vasi, ciotole, piatti e vassoi  in vera  porcellana….

Dopo avervi mostrato le nostre proposte vi spiegheremo in 4 semplicissimi step come realizzarle.

Partiamo dalle nostre creazioni:

ammirando come il sapiente uso della materia prima può dar vita ad oggetti delicatissimi come quelli appena mostrati, ma anche come quelli che vi proponiamo proprio qui di seguito…..

E per finire sarete in grado di realizzare anche questo ….

Curiosi di sapere come?

Una premessa è doverosa: il lavoro della porcellana è un hobby da praticare in un laboratorio, ma è possibile, per un primo approccio, utilizzando un impasto auto temprante, creare delle semplici ma bellissime creazioni che necessitano di poco materiale per la loro realizzazione.

Iniziamo con il vedere di che cosa abbiamo bisogno:

– pasta auto temprante all’aria di colore bianco;

– vernice all’acqua opaca o brillante;

– tavola di legno;

– forbici;

– carta vetro molto sottile;

– diversi tipi di bastoncini di legno e fiammeri;

– pittura acrilica.

Bene, ora siamo pronti per metterci subito all’opera.

Fate una pallina con la pasta, e poi con i pollici fate una pressione al centro in modo da creare un bordo.

Pizzicate la parte in rilievo fino a creare una scodella come quella che vi stiamo mostrando, ma fate molta attenzione perché più i bordi saranno sottili e più saranno difficili da far mantenere in piedi.

Per i bordi utilizzate pure due tipi di finiture: una per l’appunto realizzata pizzicando i bordi con le dita in modo da ottenere un effetto decisamente più irregolare e l’altra con i bordi più definiti perché tagliati con le forbici.

Per conferire il tocco finale o ultimo decoro, esistono tecniche diverse.

La prima consiste nel bucherellare la pasta con bastoncini o strumenti di legno dalle forme diverse o persino con un fiammifero.

Durante questa operazione dobbiamo sostenere la pasta con le dita per evitare che crolli o si danneggi.

La seconda tecnica consiste nel creare una pasta  striata e tale risultato potrà  essere ottenuto utilizzando la rotellina che si usa per gli alimenti, in modo particolare per tagliare la pastasfoglia, e creare quindi tante piccole onde.

Ed infine la terza utilizzando gli stampini per i biscotti che naturalmente non dovremmo spingere con troppa forza altrimenti rischieremmo di  rovinare irrimediabilmente le nostre creazioni.

Come potete vedere le variabili da creare con facilità sono davvero numerose.

Non ci resta ora che passare all’ultima “tappa” del nostro divertente lavoro e cioè la finitura.

Una volta che i bordi saranno ben secchi, potrete passare ciascuna creazione con della carta vetro molto sottile in modo da rendere la superficie particolarmente liscia.

A questo punto potrete decidere di dipingere gli oggetti o con una vernice acrilica per lasciarli del colore naturale, ma renderli allo stesso tempo luminosi e curati oppure colorarli con una vernice all’acqua sia essa opaca che lucida.

Un’ultima raccomandazione importantissima: per ottenere risultati ottimali non bisogna mai bagnare la pasta auto temprante.

Che ne dite, avreste mai pensato che fosse un vero autentico gioco da ragazzi realizzare in casa delle splendide ed originali porcellane?

Non ci resta che ammirarle ancora una volta…..

Senza parole, davvero!

Alla prossima idea.

Home Space Relooking.

 

 

 

L’atelier della sarta…. a casa nostra!

Ordine, precisione ed attenzione ai dettagli ….

La sarta, anche se principiante, ha sicuramente la necessità di  identificare ogni piccolo oggetto e quindi di avere tutto a portata di mano.
Ecco come ricreare il suo universo con semplici idee e soprattutto valorizzando un vecchio mobile o un angolo spoglio della casa.

Partiamo dal risultato e vi accorgerete, seguendoci passo passo, quanto sarà facile ricrearlo con gli oggetti che adoperiamo ogni giorno!

L’avreste mai detto che vi trovate di fronte a tutto materiale di recupero, proprio a partire dal vecchio mobiletto bianco oramai senza ante?

Ebbene, proprio questo sarà il nostro punto di forza: lo attrezzeremo nel migliore dei modi, avvalendoci di validissimi collaboratori quali uno sgabello o una vecchia scaletta di solito chiusa e nascosta dietro una porta, scatole porta documenti, addirittura una cassetta in legno di quelle che usano i fruttivendoli per esporre gli ortaggi e naturalmente un metro da appendere sulla mostrina del mobile e chi più ne ha, più ne metta…

Naturalmente sì all’utilizzo di oggetti dall’uso quotidiano, ma con una funzionalità diversa a partire da….

 

…. il barattolo del burro, un vecchio fazzoletto e giusto qualche punto di colla…. il tutto chiuso da un simpatico cordoncino per creare un porta oggetti davvero pratico e funzionale, nonché bello, naturalmente!

Quante volte poi abbiamo cercato all’interno di una scatola i rocchetti dei fili creando sempre una gran confusione visto che una volta trovato il filo desiderato, voglia di risistemare tutto non c’è n’è mai molta?

Ecco allora una soluzione elementare in grado di rallegrare anche il piano di lavoro…

 

come realizzare un praticissimo porta fili?

Una semplice sezione circolare di un tronco dello spessore di un paio di centimetri sulla quale fissiamo la parte finale di un manico di scopa per i gomitoli più grandi o delle asticelle in bambù per i rocchetti più piccoli.

Una goccia di colla per legno e voilà il gioco è fatto.

Ma naturalmente le nostre idee non finiscono qui.

Ricordate quante stupefacenti creazioni abbiamo realizzato con i contenitori per le uova?

Anche in questo caso ci torneranno sicuramente utili….

 

 

Le immagini parlano da sole, e pensate che meravigliosa creazione non solo per il nostro atelier, ma anche per affrontare un viaggio muniti di tutto il necessario per qualsiasi evenienza in fatto di filo e cucito.

Il tocco in più? Attaccare nella parte interna del coperchio il tessuto che più si intona ai colori dei filati contenuti all’interno!

Una volta terminata la confettura come pensate di riutilizzare i vasetti?

Ecco la nostra proposta.

Etichette realizzate in tessuto e fissate con il biadesivo li impreziosiranno meravigliosamente per donare loro un nuovo stile ed una nuova utilità. Non sembrano assolutamente perfetti nel loro nuovo ruolo di porta bottoni, spille o nastrini?

Ricordate i meravigliosi puntaspilli di una volta?

Home Spase Relooking vi suggerisce come ricrearli, con le fantasie che più vi piacciono, utilizzando le scatoline in latta o legno delle caramelle….

 

 

Vi basterà ricoprire di tessuto della banalissima gommapiuma e poi posizionarla al loro interno o addirittura rivestendovi il coperchio.

Bello vero?

Un’ultima idea degna di nota?

Rivestire di un prezioso tessuto ricamato il taccuino dove di solito appuntiamo le misure per le nostre realizzazioni o i segreti che le accompagnano. Ulteriori pizzi, merletti e  passamanerie sono assolutamente raccomandati.

Che aggiungere di più?

Viva le nostre passioni, viva le creazioni per avere una casa in perfetto ordine, ma sopratutto bellissima ed originalissima!

Alla prossima idea.

Home Space Relooking

Una bella casa è anche sinonimo di una casa in ordine….. ma alla nostra maniera!

Una casa davvero unica deve essere il giusto compromesso tra una casa vissuta e ricca di personalità, senza però scadere nel caotico ed una casa in ordine, ma non per questo asettica.

Il giusto compromesso?

Ve lo offriamo noi di Home Space Relooking che vogliamo proporvi tante idee originali che vi aiuteranno a mantenere i vostri spazi abitativi in ordine ma sempre con un tocco di fantasia e di allegria.

Abbiamo pensato di “riordinare” proprio le stanze più a rischio a cominciare dal bagno…

 

Basta con il classico armadietto tanto triste quanto scontato dalle classiche antine bianche dove riporre tutto quello che non sappiamo sistemare!

Che ne dite di questi praticissimi cassetti da acquistare ancora non colorati in un negozio di fai da te?

Sono assolutamente poco costosi, possono essere personalizzati come meglio la vostra fantasia vi suggerisce, e se appesi in maniera alternata come abbiamo fatto noi, creeranno automaticamente altri ripiani dove mettere in bella mostra le vostre spugne colorate.

Bello non trovate? Ogni componente della famiglia avrà praticamente i suoi spazi….  sempre in allegria!

Non avete un stanza lavanderia ed il vostro bagno adempie anche a questa funzione?

Per far sì che la biancheria da lavare non trabocchi da un unico cesto, perché non attrezzarvi come abbiamo fatto noi?

 

Noi abbiamo diviso i capi di abbigliamento per come verranno caricati in lavatrice, ma se i componenti della vostra famiglia fanno difficoltà vi basterà scrivere sopra ciascun sacco il colore degli indumenti: bianchi, neri e colorati!

Facile vero? Ed anche molto pratico.

Allora dalla lavanderia passiamo al passo successivo: la stiratura.

Non vi piacciono i copri asse che si trovano normalmente in commercio? Ecco il suggerimento adatto per voi?

E se proprio volete dare un tocco di charme ad un’operazione casalinga non proprio piacevole, utilizzate un bel cotone a scacchi o a righe  con le indicazioni in francese , naturalmente ….

E dopo aver stirato ad esempio le cravatte di vostro marito come le riponete nell’armadio?

Arrotolate, piegate? Non proprio…..

Ecco la nostra proposta.

Non solo l’armadio sarà perfettamente in ordine, ma ogni mattina la scelta della cravatta potrà essere molto semplice e pratica allo stesso tempo.

Anche l’armadio dei bambini potrà essere “rivoluzionato” in modo semplice e low cost.

Ecco come:

 

 

 

Tante scatole coloratissime o rivestite perché no con tessuti allegri, ciascuna a contenere un determinato capo di abbigliamento.

Le ante dovranno essere assolutamente in vetro e un mobile tenuto rigorosamente chiuso, si mostrerà in tutto il suo splendore o quantomeno originalità!

Ma naturalmente le nostre idee non finiscono qui…

Perché un altro punto dolente sono  sicuramente le scarpe… Ebbene si, le scarpe sparse per tutta casa  sono proprio insopportabili anche se sono quelle dei nostri bambini.

Un rimedio che sia pratico ma anche bello?

Voilà!

 

 

Attrezzate una bella cassapanca con diversi scomparti della grandezza di una scatola di scarpe ed alcuni un po’ più grandi per gli stivali, mettetela nel punto di maggior passaggio della casa, un corridoio sarebbe assolutamente perfetto e se poi  desiderate avere in ordine anche sciarpe, cappellini, guanti e quant’altro, allora appendete proprio sopra alla panca  un attacca panni per ciascun componente della famiglia, un sacchettino con il nome o la foto, ed il ritorno a casa non sarà più tanto caotico: ogni cosa a suo posto!

Ed infine?

Una proposta molto pratica e divertente per le riviste ed i libri….

 

Facile, bella ed assolutamente da copiare!

Alla prossima idea.

Home Space Relooking.