Un’altra delle nostre ricette? Ecco la torta di carote.

La bella stagione si sta avvicinando?

Prendiamo come pretesto la nostra abbronzatura per gustarci una deliziosa, ma sempre semplicissima, torta di carote.

Iniziamo con il gustarla con gli occhi….

Volete conoscere la preparazione passo passo?

Benissimo, cominciamo dagli ingredienti:

150 gr. di burro

200 gr. zucchero di canna

300 gr. di carote

2 uova

200 gr. di farina

1 cucchiaino di lievito

3 cucchiaini di cannella

1 pizzico di cannella

100 gr. di uva passa

50 gr. di gherigli di noci tritati

3 cucchiai di latte

Glassa

250 gr. di crema di formaggio

4 cucchiaini di succo di limone

50 gr. di zucchero a velo.

La preparazione richiederà circa 20 minuti.

Il tempo di cottura: 1 ora.

Imburrate ed infarinate uno stampo.

Sbucciate e grattugiate le carote.

Fate sciogliere il burro e mescolatelo con lo zucchero.

Accendete il forno a 170°.

Incorporate le uova fuori dal fuoco e mescolate.

Aggiungete le carote e mescolate nuovamente.

In un’altra scodella mescolate la farina, il lievito e le spezie.

Unire quest’ultimo composto alle uova facendo molta cura a passarlo al setaccio.

Aggiungere l’uvetta e le noci tritate.

Versate il latte e mescolate delicatamente il tutto.

Versare nello stampo ed infornare per 1 ora.

Se volete guarnire la vostra torta con della glassa eseguitela in questo modo:

mescolate la crema di formaggio sgocciolata con lo zucchero a velo ed il succo di limone.

Sfornate il dolce e lasciate raffreddare.

Tagliate la torta a metà , utilizzate metà della glassa per la farcitura e l’altra metà per ricoprire la parte superiore.

Infine lasciate in frigo per un’ora.

Che dire se non buon appetito….

Intanto noi ve la facciamo rivedere in tutta la sua bontà!

About Home – La Cucina

LINGUINE CON VONGOLE

La finalità di questa rubrica, che a prima vista sembra avere poco a che fare con l’Home

Relooking, è quella di vestire la tavola di nuovo a

partire proprio dalla materia prima e cioè I piatti che però saranno realizzati sulla base dei 3 principi del Reeloking:

  • Creazioni FACILI, nuove e fantasiose;
  • Poco tempo (meno di 30 min.)
  • Spesa contenuta (meno di 10€ per 4 persone)

INGREDIENTI

Ecco cosa comprare:

• gr. 500 DI LINGUINE (per 4 persone) – € 0,65

• gr.  1.000  DI VONGOLE – € 3,75

• 2 – 3  POMODORI VERDI – €  1,20

• OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA

• SALE q.b.

• PEPERONCINO

• PREZZEMOLO

• AGLIO

PREPARAZIONE

Mettere a bollire l’acqua per la pasta e dopo aver

depurato le vongole ( vedi i nostri  suggerimenti )

metterle in un tegame con un pizzico di sale e lasciarle  sul fuoco per pochi minuti finchè non saranno tutte

aperte. Mentre le vongole si aprono inizieremo a

Soffriggere l’ aglio schiacciato in camicia , olio , e

peperoncino. Pronto il soffritto togliamo l’aglio e il

peperoncino e a fuoco vivace aggiungiamo I pomodorini precedentemente tagliati a cubetti. Per far si che il

pomodoro non diventi troppo ristretto,  aggiungere una spruzzata di vino bianco  e lasciare su fuoco vivace fino a completa evaporazione.  Togliere le vongole dal fuoco e una volta separati I gusci dal mollusco, mantenedo una ventina di vongole intere per la guarnizione finale, filtriamo l’acqua depositata sulla pentola che utilizzeremo per formare una crema densa come illustrato in seguito.

Durante il tempo di cottura della pasta, aggiungiamo all’acqua delle vongole già fitrata in precedenza, un pò d’olio che

andremo ad emulsionare con un frullatore a immersione fino a creare un crema.

Aggiungere il composto appena creato al soffritto.

Scoliamo le linguine molto al dente e le saltiamo in padella per qualche minuto fino ad amalgamarle.

IMPIATTARE

Per presentare al meglio questo piatto si consiglia di servirlo come segue:

disporre sul piatto di portata al centro un pò di condimento e guarnire la parte esterna del piatto con un pò di vongole aperte ma non sgusciate (1). Terminata la cottura arrotolare  le linguine saltate con un

Forchettone,  aiutandovi con un mestolo al fine di facilitarne la

disposizione sul piatto.(2)  Ultimare la guarnizione con del prezzemolo fresco precedentemente tritato. (3)